Blog - Ultime notizie

YO GAY BROTHER!

Qualcosa sta cambiando nel variegato universo della cultura rap, hip hop e r’n’b. Non più  solo donne seminude, auto di lusso, pistole, tirapugni, catene d’oro e smorfie virili. È in corso una (ormai non più tanto) sotterranea rivoluzione che sta scardinando la vecchia cultura del ghetto in cui la prevalenza del maschio e la retorica del branco sono dominanti, tra violenza, misoginia ed omofobia.

Frank Oceanfrank ocean ha ventiquattro anni ed è una stella nascente dell’universo r’n’b e hip hop. Si è fatto un nome collaborando con Kanye West, Jay Z e Beyonce e come membro del collettivo Odd Future Wolf Gang Kill Them All di Los Angeles, uno dei più criticati per i contenuti violenti e e sessisti della sua musica. Negli scorsi mesi Ocean ha conquistato l’attenzione dei media per aver pubblicato su Tumblr, alla vigilia dell’uscita del suo primo album – Channel Orange – una lettera in cui raccontava ai suoi fan la sua storia d’amore con un ragazzo e concludeva affermando “Ora non ho più niente da nascondere… Sono un uomo libero”. Stupefacente il fatto in sé ma ancora più stupefacente la levata di scudi di personalità del calibro di Jay Z e dei compagni del collettivo OFWGKTA di fronte al diluvio di insulti omofobi piovuti in risposta della lettera di Ocean. La vicenda ha conquistato le prime pagine dei giornali di mezzo mondo. Il New York Times e Vogue, esaltando il coraggio di Ocean, hanno definito la sua scelta l’assunzione di un grosso rischio per la sua carriera. Channel Orange è uscito l’8 luglio di quest’anno e contiene canzoni come Bad Religion, Pink Matter e Forrest Gump che evidentemente parlano di amore omosessuale. È stato accolto da recensioni entusiastiche ed ha debuttato al numero due della Billboard Top 200 Chart.

http://m.youtube.com/watch?v=7mVsDAM7Gi8 (Busta Rhymes intervistato sul coming out di Frank Ocean)

http://m.youtube.com/watch?v=PmN9rZW0HGo (Frank Ocean – Swim Good)

Macklemore&Lewis sono un duo rap basato a Seattle. Hanno da poco pubblicato il loro album di debutto, The Heist, subito balzato al primo posto della classifica delle vendite digitali su ITunes. The Heist contiene una canzone intitolata Same Love che è un inno al riconoscimento dei matrimoni omosessuali. Il video che lo accompagna è struggente. Macklemore, eterosessuale, ne ha fatto una bandiera, raccontando di essere cresciuto insieme a due zii omosessuali e di essere stato circondato sin da piccola da una folta comunità gay. Macklemore condanna l’omofobia tipica della tradizione rap ed hip hop e l’utilizzo del termine gay come offesa, tipico di quel mondo.

http://m.youtube.com/watch?v=hlVBg7_08n0 (Macklemore&Lewis feat. Mary Lambert – Same Love)

http://m.youtube.com/watch?v=tdS05tO7GNU (Macklemore intervistato su Same Love parla di matrimonio gay)

Molto diversa, ma altrettanto dirompente, sono la comparsa sulla scena rap newyorchese del giovane Le1f, il suo coming out e l’uscita del suo ultimo singolo WUT. Le1f non si discosta musicalmente di un centimetro dalla tradizione rap più estrema. Snocciola migliaia di parole al minuto con un timbro estremamente virile. Però accompagna la sua musica con testi fortemente allusivi e soprattutto con un video in cui ribalta gli stereotipi, siede e si agita sulle ginocchia di un muscoloso ragazzo bianco seminudo (con maschera di pikachu) e balla recuperando le mosse del vogueing, reso noto da Madonna negli anni ’90 ma nato nei club gay della grande mela negli anni ’70 e ’80. Il risultato è spiazzante e divertente. Una specie di mash up tra Busta Rhymes e i Kazaki, scevro di ogni caratterizzazione sociale e politica, priva di rivendicazioni, ma allo stesso tempo culturalmente dirompente.

http://m.youtube.com/watch?v=Nrnq4SZ0luc (Le1f – WUT)

Possibile che in tutto il modo continuino a cadere muri, e solo in Italia tutto rimanga sempre così tristemente uguale?

Paolo Papale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *