«

giu
27

Diario del Pride – Giorno 0

Oggi

Benvenuto a te che marci per la prima volta con noi.

Benvenuto a te che di Pride non ne hai saltato neanche uno.

Benvenuto al volontario che da settimane lavora perché oggi sia un giorno speciale.

Benvenuto a te che hai capito che questa battaglia è per tutti.

Benvenuto a chi rappresenta le istituzioni e sostiene con la sua presenza le istanze di una minoranza, perché così si differenzia  la civiltà dall’inciviltà.

Benvenuto a te che sei nato in un’altra terra e sei arrivato qui per scappare da qualcosa che ti terrorizzava, fosse fame o fosse guerra: forse non capisci ancora bene cosa chiediamo, ma sorridi perché la tua lotta e la nostra lotta sono sorelle.

Benvenuto a te che da casa o dal marciapiede protesterai per una manifestazione nella quale non ti riconosci: noi siamo qui anche per te, per quanto ci costi sappiamo che difendiamo anche la tua libertà.

Benvenuto a te che hai deciso di scendere in piazza oggi ed hai paura: passerà e tutto quello che hai vissuto diventerà la tua forza.

Benvenuto a te, che ancora a scendere per strada con noi non ce la fai: abbiamo gambe e voce anche per te, urleremo più forte perché tu possa trovare presto il coraggio di farlo.

Benvenuto a te che preghi un dio che sostieni ci odi: noi marciamo oggi perché tu possa continuare a pregarlo.

Benvenuto a te che stai pensando di lasciare questo paese perché non riconosce i tuoi diritti: ti capiamo tutti, di vita ne abbiamo una sola, continueremo a marciare per te anche quando sarai distante sperando che un giorno tu possa ritornare a casa e sentirti un cittadino come tutti gli altri.

Benvenuto a te che manifesti al Family Day: perché tutto l’odio che tu vomiti noi lo raccogliamo e lo trasformiamo in  amore, perché tutti i privilegi che rivendichi noi li raccoglieremo e li trasformeremo in libertà per tutti.

Perché oggi come tutti i Pride non c’è spazio per l’odio: oggi è il nostro orgoglio e noi lo festeggiamo con tutto il nostro amore.

Benvenuti al Pride di Torino 2015, il luogo dove c’è spazio per

UN SOLO ORGOGLIO, ZERO PREGIUDIZI